menu
PASSIONE CARACCIOLA

Jochen Mass ospite di Passione Caracciola


Vincitore della 24 ore di Le Mans 1989, campione europeo Turismo nel 1972 al volante di una Ford Capri e primo nel GP di Spagna di F.1 del 1975 con la McLaren-Ford: sono i tratti salienti della carriera di Jochen Mass, 70 anni il 30 settembre, ospite illustre dell'edizione 2016 di Passione Caracciola. 

Prima di iniziare la sua carriera di pilota Mass ha lavorato per tre anni come marinaio di mercantili per poi essere assunto in una concessionaria Alfa Romeo come meccanico. Sono gli anni 60, quelli della Giuliettta e poi della Giulia, macchine con le quali Mass mette in evidenza le sue doti di buon pilota. Ma è con la Ford Capri che Mass nel 1972 si aggiudica la 24 ore di Spa prima e il titolo europeo poi. Nel 1974 entra nella famiglia McLaren in sostituzione dell'infortunato Mike Hailwood e l'anno successivo firma la miglior stagione con la vittoria al Montjuich Park di Barcellona e tre terzi posti in Brasile, Francia e Stati Uniti. Nel 1978 passa alla Ats ma in un incidente a Silverstone si rompe una gamba, compromettendo la sua stagione. Rientra nel giro dei GP nel 1982 ma la tragedia di Gilles Villenueve, che lo vede sfortunato e involontario protagonista, e un nuovo grande incidente al Castellet, lo convincono allo stop. Continuerà a correre fino al '91 con le ruote coperte, vincendo appunto la 24 ore di Le Mans con la Sauber-Mercedes dove sarà anche tutor di una fantastica nidiata di giovani talenti: Heinz harald Frentzen, Karl Wendlinger e soprattutto Michael Schumacher. Dopo di che si dedica con grande successo al giornalismo televisivo, dove commenta con grande acume i GP.